Compensatori metalliciI compensatori metallici sono normalmente costruiti in acciaio inox o leghe nobili quali Astelloy, Inconel, ecc. e trovano la loro applicazione su tubazioni metalliche dove i liquidi e/o gas oltre che in temperatura si trovano anche in pressione.

I compensatori metallici non essendo propriamente elementi elastici devono essere installati secondo regole ben precise e nelle tipologie previste dalle Normative Standard internazionali.

Possono essere di tipo con estremità a saldare o flangiate, di tipo semplice o con autocompensazione delle spinte idrostatiche, tirantati oppure con snodo a cerniera, di sezione circolare oppure rettangolare, ecc.

In genere sono costruiti dal DN 25 a DN 5000 mm e sono adatti a seconda dei diametri fino a pressioni di 160 bar.

La costruzione, l’istallazione ed il calcolo di questi giunti avviene secondo le Norme EJMA.

Ogni richiesta pertanto deve essere corredata da precise informazioni tecniche.